domenica 16 aprile 2017

La mia mini tavola di Pasqua

Ok, ammettiamolo: Natale è Natale.
C'è tutta una magia, un'attesa, un tripudio di lucine e decorazioni e carte scintillanti e pacchetti che... nessuna festa regge il confronto! 

Detto questo, confesso che ultimamente con la Pasqua sta nascendo qualcosa, un amore piccino che profuma di buono.


Sarà l'aria primaverile, i colori pastello, le praline colorate sui dolci della tradizione... insomma, anche quest'anno ho deciso di preparare qualche decorazioni pasquale. E la cosa mi è piaciuta un sacco!

Ho comprato delle belle carte colorate, le ho ritagliate a farne coniglietti grassocci, girandole e cake topper; li ho legati con nastrini alle mie posate più belle e ho apparecchiato una mini tavola, usando vecchi tovaglioli della mamma perfettamente rosati...




 
Questa piccola tavola mette subito il buon umore, non trovate?

Non mi resta che augurarvi una serena Pasqua, accanto alle persone che amate: che sia lieta e serena come un bel giorno di sole.

Auguri 


martedì 4 aprile 2017

Quella testa matta.. di mia figlia!

La primavera è arrivata e per noi qui significa... cambio armadi!
Che sì, lo so, non è proprio una figata... Ma se hai una casa piccina come la nostra e due soli armadi, significa anche 'far spazio', dar via ciò che non ti serve e correre a comprare cosine nuove.

Così lo scorso sabato abbiamo fatto un primo giro di shopping per i piccoli. Abbiamo comprato pochi pezzi, pratici e leggeri: maglie, leggins e felpe.


Ai cappellini della Piccola però ci ho pensato io, riciclando una mia vecchia maglia a strisce.
Ci tenevo un sacco, sia perché il primo cappellino del Piccolo l'ho cucito io, sia perché mi andava tanto di ritirar fuori la macchina da cucire.. ho un sacco di progetti che mi frullano per la testa!
Per l'occasione ho anche provveduto a personalizzare la mia Brother, usando gli adesivi motivazionali di MrWonderful.



Questi cappellini sono speciali: gli ho fatti con la stoffa di una maglietta che ha accompagnato entrambe le mie gravidanze e che proprio non riuscivo a buttar via.

Le istruzioni per realizzare il primo cappellino sono sempre le stesse e le trovate qui; per la Piccola ho solo aggiunto una manciata di termo adesivi e... voilà! Il gioco è fatto.

Per il secondo modello, quello con le orecchie, disegnate un modello come quello riportato sotto, calcolando la circonferenza cranica del Pupo e dividendo a metà. Poi cucite prima i punti 1 e 2 tra di loro, quindi i bordi laterali. Risvoltate l'orlo e fermate con qualche punto a mano.


La povera Piccola si è prestata a farmi da modella, prima con aria sospetta, poi assolutamente divertita dai miei scatti e dalle capriole sul lettone.







Buon inizio primavera a tutti! E tenete al caldo testa e gola!

* felpa, camicina e jeans Zara, vestito a pois H&M

giovedì 16 marzo 2017

Per la festa del papà

Anche se in super ritardo, vi lascio oggi un'ideuzza per la festa del papà. 

Nessuna grande scoperta, eh, ma giusto un pensiero coccoloso e di facile realizzazione. 

Quest'anno io e il Piccolo prepareremo una colazione speciale: biscotti e caffè in una tazza personalizzata.

 



Noi l'abbiamo ordinata on line, ma si può far realizzare facilmente in un qualsiasi centro stampe. Occorre solo scegliere con cura le foto più dolci del mondo... quelle che faranno sciogliere il Paparino!

E per i bigliettini, le tag e tutta quella roba di accompagnamento?!?
Nessun problema! Ci pensano Giulia di Le Petit Rabbit e Ornella di Mamma Matta. Cliccate sui loro profili per avere stampe super cool e gratuite. 

lunedì 13 marzo 2017

Di vecchie letture e nuovi arrivi

Ogni volta che una mia amica mi dice di essere in attesa di un bimbo, io compro un libro... e magari realizzo anche un nuovo cake topper!

Questa volta si aspetta la nascita della piccola Alice: arriverà il prossimo mese ad incasinare la vita alla sua mamma e al suo papà, in una delle città più suggestive del nostro Paese, Matera.



Per lei ho creato una pecorella tutta rosa, allegra e felice sotto una pioggia di cuoricini confetto.




Per la sua mamma ho scelto invece un libro di Erri De Luca, "In nome della Madre", a mio avviso il più bel racconto sulla gravidanza.

De Luca ha una sensibilità speciale nel raccontare le emozioni più intime... qui ripercorre l'attesa di Miriam o Maria, la madre di Gesù.
Eppure ciò che si legge non è una storia di religioni o dogmi. Le sue parole non hanno nulla della rigidità biblica ma sposano alla perfezione l'infinita dolcezza e la sconfinata poesia di una vita che nasce, una semplice vita che si sboccia nel ventre di una mamma.



Un libro che è quindi un augurio a godere della gioia, della meraviglia e dello stupore di quest'attesa, veloce e lieve come una nuvola nel cielo.
"In ebraico esistono due emme, una normale che va in qualunque punto della parola e una che va solo in ultima casa.
Mirìam ha due emme, una d'esordio e una terminale.
Hanno due forme opposte.
La emme finale, mem sofit in ebraico, è chiusa da ogni lato.
Quella iniziale è gonfia e ha un'apertura verso il basso.
... é una emme incinta"
(dalla quarta di copertina di "In nome della Madre")

venerdì 24 febbraio 2017

Di girandole e cake topper

Di recente ho sviluppato una passione per i cake topper... che sembra inarrestabile! 

Io li adoro. Riescono a rendere speciale ogni torta, si prestano alle più diverse occasioni, sono colorati e facili da realizzare. 


Molti sono poi stampabili gratuitamente on line, altri necessitano di un pò di impegno da parte nostra!




Tra i miei preferiti ci sono queste piccole girandole colorate: belle ma semplicissime da fare. Sotto vi mostro come...



1. Scegliete una bella carta colorata e ricavatene tre quadrati.
(le dimensioni del quadrato determineranno la grandezza del cake topper)


2. Piegate i quadratini a fisarmonica.


3. Richiudete la fisarmonica in modo da piegare ciascun quadratino a metà.


4. Con un paio di forbici, tagliate l'estremità dei quadratini ripiegati, dandole una forma arrotondata.


5. Incollate la parte centrale di ciascun quadrato. 


6. Incollate tra di loro i tre quadratini
(ora dovrebbero avere l'aspetto di piccoli ventagli)


7. Inserite uno stuzzicadenti, fermandolo con un po' di colla vinilica. 


8. Decorate il centro della girandola con un piccolo cuore adesivo o un tondino di carta a contrasto.


I cake topper non vanno solo su dolci&torte. Io ad esempio li uso spesso anche per decorare pacchetti e piccoli doni.



Cosa ne dite? Provate a realizzare qualcuna di queste girandole e... spargetele un po' ovunque!

Baci

lunedì 13 febbraio 2017

Love is in the air

Quest'anno ho chiesto aiuto al Piccolino per realizzare un dono al suo papà.

Per la festa più dolce dell'anno, abbiamo dipinto insieme un mini aeroplano di legno. 



L'idea l'abbiamo pescata in rete, noi l'abbiamo personalizzata con uno striscione tipo quelli pubblicitari che volano sulle spiagge, d'estate.



Il papà papone ultimamente è spesso fuori, in volo per lavoro... mi è piaciuta l'idea di donargli un biglietto volante che possa seguirlo ovunque e ricordargli il nostro amore.


Felice San Valentino a tutti voi!

giovedì 9 febbraio 2017

Un carnevale da leoni

Adoro il Carnevale. Dopo un'infanzia passata ad odiare ogni singolo travestimento ideato da mia madre, ho sviluppato un amore insensato per questa festa e per tutte le sue maschere... che si tratti di principesse, animali feroci o arlecchini colorati.
Ogni anno poi le richieste aumentano e si fanno più originali, tipo la Nipotina che ha chiesto un costume da Pupazzo di Neve! Tutto ciò stimola la mia fantasia e alimenta la mia follia...


Santa Pinterest ascolta però ogni preghiera, anche quelle più strane. Dopo ricerche su decine di pin, ecco cosa ho pensato di realizzare per il Pupo e la Minuscola.

La tradizionale festa in maschera quest'anno sarà a tema Circo? Bene, ecco per voi un elegantissimo domatore in erba. 


Qui c'è poco da fare: occorre recuperare una nonna sarta e convincerla a realizzare una giacca di tutto punto. Voi al massimo potrete aggiungere decori scintillanti e un cappello a cilindro


Importante è poi curare gli accessori. Per questo ho realizzato un piccolo cerchio infuocato e costretto un leoncino di peluche a prestarsi al gioco.



E se il leoncino ci desse buca all'ultimo minuto?!? L'ansia da palcoscenico può giocare brutti scherzi...
Meglio pensare allora da subito ad un sostituto.

Per il suo primo carnevale, la Minuscola vestirà i panni di una dolcissima leonessa. 



Mi è bastato aggiungere un pò di pelliccia a un semplice body intimo e realizzare una gonna in tulle... senza neppure un punto di cucito! (Non ci credete?!? Guardate qui, il tutorial è geniale! )


Infine, dato l'arrivo di un nuovo nipotino in questa banda di matti, ho pensato di preparare qualcosa  a tema anche per lui... dolcissimo minuscolo pagliaccio!


Spero che questi progetti vi diano qualche spunto interessante. Io prometto di postare le foto dei piccoli circensi, se riuscirò a farli stare tutti in uno scatto! 

Felice Carnevale a voi tutti!