domenica 8 novembre 2015

Di dolci, pasticci e applicazioni grafiche

Mi piace cucinare,  specie i dolci. Ho realizzato negli anni torte colorate e biscotti decorati, nemmeno fossi il più Grande Pasticciere. Ma da quando sono mamma, le cose si sono complicate... anche in cucina!
Monto a neve le uova mentre blocco con un piede il cestone delle pentole, onde evitare concerti improvvisati del Piccolo con coperchi e cucchiai...
Controllo la cottura di un dolce e poi corro a rincorrere il Pupo che ha rubato un barattolo di spezie e minaccia di aprirlo... Assaggio una crema e lui infila la mano nel barattolo dello zucchero...


Per questo, non appena il Maritino si offre di portare l'Adorabile Creatura fuori, io ne approfitto e mi metto ai fornelli!

Tra le torte che più adoro c'è la Foresta Nera. 
È un dolce della tradizione tedesca, da farsi con ciliege glassate e bagna al kirsch (qui la versione classica e quella, un filo più impegnativa, del maestro Knam ).


Io ho cercato di semplificare il tutto, eliminando il kirsh, che hai bambini non piace, e sostituendo le ciliege con le amarene. È venuta fuori una torta facile facile, che in famiglia adorano tutti!

La Foresta Nera secondo me 
-mamma pasticciona con poco tempo a disposizione-

INGREDIENTI

140 gr di Cioccolato fondente, sciolto a bagnomaria
75 gr di burro
180 gr di zucchero 
100 gr di farina
50 gr di Maizena
6 uova
1 bustina di lievito per dolci

Per la decorazione e il ripieno:
Un barattolo di amarene sciroppate
500 gr di panna

Ecco come procedere

Preparate la torta al cioccolato, amalgamando tutti gli ingredienti. Le più brave monteranno prima gli albumi con una parte dello zucchero, poi i tuorli, aggiungendo solo in ultimo le farine setacciate, in modo che non si formino grumi e il composto non si smonti.
Le altre, me compresa, possono unire tutto e stop! che tanto la ricetta viene uguale...

Versate il composto in una teglia generosamente imburrata, infornate e cuocete lentamente 
(io direi per 45 minuti a 180`)


Sfornate e fate raffreddare. Non abbiate fretta: le torte al cioccolato sono infingarde, se non sono ben fredde si sbriciolano appena cercate di tagliarle.


Dividete la torta in dischi, bagnatela col succo delle amarene in barattolo, allungato con un pochino d'acqua


Farcite con la panna montata, distribuiteci sopra le amarene, coprite con un secondo disco e ripetete le operazioni 



La torta è finita. Non vi resta che sbizzarrirvi con le decorazioni, facendo riccioli di panna e aggiungendo scaglie di cacao.

A me, ovviamente, in occasione di questo post, la panna mi ha fatto dannare,  non montandosi a dovere. Ho allora optato per una decorazione nude look, che tanto va di moda adesso. 
E poiché non avevo fiori freschi, ne ho aggiunti di finti... molto finti! Sia benedetto il Santissimo PicLab!



Qui la versione decorata a dovere, fatta un pò di tempo fa, nel pieno dell'atmosfera natalizia.


Per dirvi che, decorata, è anche meglio!
Bacio





2 commenti:

  1. Non l'ho mai assaggiata e mi hai fatto venire l'acquolina! Adri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci allora! È davvero squisita

      Elimina